New Lifestyle Components: ACOUSTICS



Il SUONO è una componente fondamentale dell’abitare a cui siamo perennemente esposti, ma a cui non facciamo quasi caso. Si pensi ai momenti in cui il rumore del traffico entra dalla finestra, o al rimbombo in spazi ampi come le sale conferenze, o alla confusione nei locali pubblici colmi di gente: sono contesti “normali” a cui siamo “abituati” e che talvolta vengono accettati inconsapevolmente.

Il COMFORT ACUSTICO è una NECESSITÀ degli spazi che purtroppo, spesso, non viene presa nella giusta considerazione, mentre invece dovrebbe interessare ogni tipo di situazione abitativa, a partire da quelle private, dove il comfort acustico è indispensabile per vivere serenamente, a gli spazi lavorativi spesso condivisi, fino poi verso gli spazi pubblici condivisi, come ad es. ospedali o banche, dove è importante la privacy, o ampie aule delle scuole spesso soggette a rimbombi.

Le ricerche sul COMFORT SONORO e AUDITIVO non sono di certo recenti, hanno già un iter sufficientemente approfondito, e in continua evoluzione. Nonostante ciò, la PROGETTAZIONE ACUSTICA è ancora riservata a poche situazioni “ricercate” e dedicata a locali o alberghi minimamente di “lusso”, oppure a luoghi dedicati, come auditori cinema e simili, ma non è ancora usuale nelle abitazioni private.

Esistono diversi sistemi per migliorare la diffusione del SUONO di uno spazio e per renderlo più confortevole acusticamente, ed esistono altresì tante aziende che hanno dedicato le loro ricerche alla creazione di prodotti sempre più flessibili e adattabili a qualsiasi tipo di esigenza, pensando con attenzione al DESIGN di questi elementi, poichè andranno a incidere notevolmente sull’arredamento e lo stile del luogo dove vengono installati, aggiungendo talvolta carattere e slancio allo spazio.

Le tipologie di elementi fonoassorbenti oltre a diversificarsi nel design, hanno anche tecnologie utili a far fronte a DIFFERENTI e specifiche problematiche del suono. È necessario quindi rivolgersi ad un esperto che saprà suggerire qual’è la soluzione più adatta alle proprie esigenze e realizzare un progetto su misura del ll’ambiente “sonoro”.

Di seguito una selezione di aziende che propongono soluzioni diversificate per migliorare il comfort acustico degli spazi :

ANNE KYYRO QUINN Una designer che fa degli elementi fonoassorbenti quasi delle opere d'arte. Utilizzando prevalentemente il feltro, riesce a creare soluzioni suggestive e d'impatto nell'arredamento, inspirate alle forme della natura e dei fiori,
http://www.annekyyroquinn.com/

BAUX Un'azienda che propone soluzioni di ricerca per gli elementi acustici, come questo rivestimento modulare, in CEMENTO-LEGNO in diverse forme e colori.
http://www.baux.se/

OFFECT L'azienda propone diversi prodotti per il miglioramento acustico dei locali tra cui rivestimenti modulari da parete, o elementi divisori come NOTES di Luca Nichetto.
http://www.offecct.se/en

ORGANOID Un'interessante ricerca sui pannelli fonoassorbenti, che utilizza materiali naturali senza che subiscano una raffinazione, ma li rispetta e li mostra nella loro quasi integrità, per un prodotto di carattere nel design e sostenibile.
http://www.organoids.at/en/

DECUSTIK Una soluzione poco invasiva ed elegante, che asseconda la classica copertura in legno, con questi pannelli microforati fonoassorbenti, adatti anche per ampi spazi.
http://www.decustik.com/

GLIMAKRA OF SWEDEN Oltre a realizzare dei pannelli, semplici e funzionali ma con una bellissima gamma cromatica, l'azienda ha ben pensato di applicare i materiali fonoassorbenti ai mobili, che assolvono così ad una doppia funzione.
http://www.glimakra.com/HOME.htm

BUZZI SPACE L'azienda ha in catalogo diversi prodotti di design e propone anche diverse soluzioni per l'assorbimento acustico. Citiamo le paretine mobili e posizionabili liberamente nello spazio, con forme insolite, che richiamano foglie e piante, e le cosiddette "CASCATE" dei panelli tessili posizionati a sospensione in punti strategici dello spazio, con un grande effetto decorativo.
http://buzzi.space/

DE VORM Oltre ad utilizzare il sughero, uno dei materiali fonoassorbenti per eccellenza, l'azienda ha creato LIVING PETS dei complementi a forma di animale, da posizionare liberamente in spazi ampi, di sicuro apprezzatissimi dai bambini!
http://www.devorm.nl/

CAIMI: L'azienda ha una grande attività di ricerca sulla diffusione del suono, e i suoi prodotti hanno uno speciale brevetto che garantisce un'attenuazione del riverbero nello spazio.
http://www.caimi.com/it/index/

INNERSMILE L'azienda realizza diversi prodotti utili a risolvere i problemi di riverbero e rimbombi come questi elementi a sospensione simili a delle lampade, da posizionare liberamente nel spazio. Lo stesso tipo di materiale fonoassorbente lo ritroviamo in separé e elementi da parete.
http://www.innersmile.se/en/

HEY SIGN DOTS e FLOWERS hanno la forza di essere non solo elementi fonoassorbenti ma anche decorativi, che danno un forte carattere allo spazio.
http://www.hey-sign.de/English/page/0000_start.html

SILENT ROOMS Interessante soluzione da applicare ai soffitti, dei celetti in stile scenografia teatrale, di grande impatto visivo, certamente molto funzionale in ampi spazi.
http://www.silentrooms.de/home

TEXXA Si tratta di semplici parallelepipedi o cubi molto versatili, da posizionare nel modo più opportuno nello spazio, anche a sospensione, o a terra come sedute.
http://www.texaa.com/

PHILIPS Un pannello LUMINOSO, con potere fonoassorbente, pensato per il contract, versatile e decorativo.
http://www.lighting.philips.it/application_areas/luminous-textile/

LIGHT NET Una serie di prodotti polifunzionali e versatili, poiché si tratta di lampade che assolvono anche da elementi fonoassorbenti. Una soluzione sicuramente interessante per la progettazione d'interni.
http://www.lightnet.de/acoustic-luminaires-3.phtml

DESTRUCTURED SPACES. New Lifestyle Components.


Tutti i nostri SPAZI condivisi, di vita e di lavoro sia pubblici che privati, stanno subendo una evoluzione, che sorpassa la connotazione degli stessi spazi che divengono POLIFUNZIONALI, e che accolgono le moderne esigenze più slegate e mutevoli delle persone che li abitano. Basti pensare alle aree di coworking e gli uffici che ospitano anche una zona dedicata alla convivialità e ai pasti, ma anche hotel e bar, che sempre più spesso, divengono naturale luogo di lavoro e meeting; nonché la domesticità, che si schiude a nuove situazioni, non più solo private, per una realtà decisamente più flessibile, divenendo in parte luogo di rappresentanza.

L’epoca della digitalizzazione e il conseguente disgregamento della fisicità di aziende e spazi di lavoro, rende superfluo il concetto di spazio fisico, per avere un’idea di nuovo LUOGO / NON-LUOGO, che segue nei suoi spostamenti il CONTEMPORANEO RAMINGO.


Se da decenni si chiacchera sull’idea che computer e cellulari ci avrebbero fatto portare il lavoro a casa, e la casa al lavoro, ora è una realtà. La SMATERIALIZZAZIONE dello spazio ci ha totalmente assorbito,tanto da non rendercene quasi conto: ogni spazio assolve a qualsiasi funzione, in risposta alle esigenze del momento.

Il senso dell'abitare uno spazio si sta quindi evolvendo, mettendo in luce nuove esigenze, di utilizzo dinamico e sempre più mutevole dello spazio.  Il DESIGN più attento e sensibile alle evoluzioni del lifestyle, ha orientato la ricerca della progettazione d’interni verso nuove direzioni. Non è più fondamentale l’arredamento in sé e l’oggetto fisico, ma tutto ciò che influisce sul COMFORT generale di un ambiente fisico, e l’esperienza che si vive in esso. Si tratta di dettagli certamente meno invasivi, che richiedono una forte componente tecnologica, ma che influiscono non poco sull’ottimizzazione dell’esperienza abitativa.
Dando per scontato l’aspetto della connessione a tutti i costi, che ormai ha portato qualsiasi ambiente ad essere dotato di una connessione WiFi, ci sono altre componenti che sono soggette ad un’evoluzione progettuale: il SUONO,
la LUCE, la FRAGRANZA dell’ARIA.
 
 

La ricerca sulla diffusione del suono nello spazio ha portato alla realizzazione di sistemi di FONOASSORBENZA che eliminano gli effetti fastidiosi del riverbero, garantendo qualità e anche discrezione in tutti gli ambienti, sia domestici che pubblici.
L'illuminazione ha un’importanza dominante nello spazio, quando ben progettata aiuta a dare comfort e a ottimizzare il colore, l’intensità, la direzione della luce,  a seconda dell’atmosfera che si vuole creare, tanto da richiedere la nuova figura professionale del Light Designer.
Un discorso simile si può fare per la profumazione degli ambienti, non più lasciata al caso, ma progettata, grazie a professionisti del settore che riescono a studiare soluzioni ad oc, in modo da creare un’esperienza olfattiva che si aggiunge come stimolo all’esperienza più ampia dell’abitare.
Tutte queste compontenti lavorano in sinergia, e contribuiscono in modo consistente a migliorare, ottimizzare, e dare una DIREZIONE specifica all’esperienza abitativa, non più lasciata al caso.


In questa presa di coscenza della transazione d’uso degli spazi, non ha quasi più senso un design orientato unicamente al MOBILE, se non tiene conto dell'abitabilità, del comfort e il benessere della persona, e di una nuova idea più vasta e diversificata di lifestyle.

Abbiamo deciso di approfondire questa ricerca sul contemporaneo lifestyle con degli articoli dedicati. Stay tuned.

DESIGN MASTER: FRANCO ALBINI


Franco Albini è sicuramente uno dei più importanti architetti e designer Italiani del XX secolo.
Nonostante la formazione da architetto, la sua attività si concretizza in ambito multidisciplinare toccando i diversi campi del progetto. Fu un esponente del movimento moderno, caratteristiche principali dei suoi progetti sono la ricerca tecnologica, attenzione ai dettagli e finiture, e in architettura, il rapporto rispettoso dell’antico, con una ricerca di integrazione ma non di mimesi.
Albini aveva la capacità unica  e  tutt'ora imbattuta  di creare oggetti che avessero un carattere essenziale ed espressivo allo stesso tempo, mai banale, sempre attento e ricercato nelle sue costruzioni progettuali, perfettamente equilibrate, con un forte senso estetico e di pulizia. L’influenza del razionalismo nel suo progetto lo porta ad essere un maestro assoluto nell’idea di mobilio  lineare ed elegante, che ancora oggi ha un valore nella domesticità , essendo più contemporaneo dei contemporanei, con quel segno semplice, diretto, quasi scarno, ma onesto.

FAST DESIGN CHAINS


Diciamoci la verità, a tutti piacerebbe avere un ARREDAMENTO di DESIGN, completamente firmato, scelto tra le aziende più prestigiose, compreso qualche “MUST”, le icone che hanno fatto la storia. Ma quanti possono permetterselo?
Tutti aspirano ad avere una casa sempre più bella, simile a quella delle riviste! Ma a causa dei costi non proprio alla portata di tutti, si è costretti ad optare per qualcosa di più economico, che talvolta non risponde davvero al nostro ideale estetico, ma semplicemente alle esigenze del momento.

Esistono però delle alternative più abbordabili, che danno la possibilità di arredare la propria casa dei DESIDERI, spendendo certamente meno rispetto agli HI BRAND di design.
Sono le catene

BEST IDEAS - SALONE / FUORISALONE 2015


Al rientro dal SALONE / FUORISALONE facciamo una full immersion fra cartelle stampa e foto della design week, per stilare la nostra consueta lista di BEST IDEAS, un processo che richiede attenzione e rilettura dei progetti, che vengono rivisti numerose volte, per arrivare ad una selezione valida.
Nonostante a nostro avviso sia stato un anno meno fruttuoso dal punto di vista creativo, ci sono state senz’altro delle belle idee e dei progetti degni di essere citati. 
Il gruppo scelto delle BEST IDEAS 2015 risulta essere comunque disomogeneo per categoria di progetto, funzione, ecc, ma darà un taglio di lettura certamente interessante a questa edizione del SALONE / FUORISALONE 2015.

REVIEW - SALONE / FUORISALONE 2015


Rientrati dalla frenetica DESIGN WEEK Milanese abbiamo avuto la sensazione di aver raccolto davvero molto POCO. La città si trova in una condizione di fibrillazione, dovuta all’avvicinarsi dell’EXPO, su cui sono concentrate tutte le attenzioni, e alla conseguente espansione immobiliare che sta assorbendo tutte le energie.  Ci chiediamo se sia questo il motivo della POVERTÀ di contenuti in questa edizione del Salone e del Fuorisalone. La frase non scontata “non è più il Salone di una volta” giace nei discorsi senza destare il giusto peso, lasciando che questo bellissimo evento imploda in se stesso in una

LIVE FROM SALONE / FUORISALONE 2015


Saremo IN GIRO per il SALONE e FUORISALONE anche quest'anno. Per sapere che cosa c'è di interessante, tenete d'occhio post: di seguito le IMMAGINI REAL TIME dagli eventi della Design Week di Milano!! Qui trovate la nostra GUIDA DEFINITIVA con tutte le ZONE e le mappe disponibili. Siamo anche in INSTAGRAM @ABOUT480U7.

Restate sintonizzati!!!