FROM STREET TO BRAND.



È una tendenza oramai conclamata quella in cui gli STREET ARTIST approdano nel mondo nel mondo del FASHION con i loro propri BRAND, o attraverso collaborazioni con noti brand esistenti. Il loro segno grafico  e i tratti caratteristici della loro arte vengono traslati in capi e accessori nelle collezioni. Queste assumono uno STILE  definito e riconducibile alle loro opere di strada.
La STREET ART nasce come mezzo spontaneo e immediato per esprimere propri messaggi sociali e fare una comunicazione che al giorno d'oggi potremmo definire di tipo GUERRILLA. Il fatto che questi messaggi vengano utilizzati per fini commerciali e gli stessi STREET ARTIST mettano a disposizione il loro nome, cambia SENSO al loro lavoro: esso diviene prodotto COMMERCIALE il loro operato non si può più definire "artistico". Il messaggio non è più diretto e spontaneo ma sottostà a logiche di MERCATO come qualsiasi altro prodotto in vendita.

L'operazione di passare dalla street art al brand è un'operazione POP, in quanto l'obiettivo è quello di raggiungere il maggior numero di persone con il proprio messaggio/segno, è questo è possibile sfruttando i potenti mezzi del sistema FASHION, considerando che l'arte non può mai essere POP quanto la moda!

Diciamo che per l'artista diviene anche un'occasione per trasfomare il loro operato in un BUSINESS, d'altronde la STREET ART, per sua natura e per quanto conosciuta, ha un seguito limitato e settoriale, che nella maggior parte dei casi non avrebbe potuto sostenere un adeguato riscontro economico. Facendo delle proprie opere un BRAND, gli STREET ARTIST garantiscono così un seguito anche al loro lavoro "ARTISTICO" oltre che all'aspetto più commerciale.

La cruda legge del DENARO vince sempre, ed è parte integrante in tutti i discorsi, anche quando si parla di ARTE.

FAFI
È una delle poche donne street artist, è famosa per le sue donnine sexy, dall'appeal "anime".  Firma una collaborazione con ADIDAS.

FLYING FORTRESS 
Famoso per i suoi orsetti con elmetto, firma numerose collaborazioni con diversi street brand fra cui BROKE, CARROT, ecc, e ha anche una sua linea personale che porta il suo nome.

KAWS
Fra i più importanti e noti artisti contemporanei americani, con origini street, crea un brand tutto suo, che chiama ORIGINAL FAKE, dove produce e sviluppa un intero concept fashion e home design.

MR ANDRE
Chi è stato a Parigi ha senz'altro visto per strada i suoi omini sorridenti. Numerose le collaborazioni, tra cui INCASE, LEWIS, COLETTE ... 

OBEY
Importante e superconosciuto street artist (suo il famoso ritratto di OBAMA!)  fa un'operazione diretta e fonda la OBEY CLOTHING con una ricerca attenta, non solo appondendo il suo segno grafico sui capi, ma lavorando anche sul design.

PARRA
È fra i più noti e creativi street artist, che con la strada ha avuto poco a che fare! Il suo tratto elegante e unico lo ritroviamo su diverse collezioni: NIKE, VANS, INCASE ecc....

STEPHEN SPROUSE
Segna una linea di confine fra street art e brand. Per lui il processo è  stato inverso: è divenuto conosciuto solo dopo la collaborazione con LOUIS VUITTON, dove appone un tratto fortemente street. (ma è veramente street art?)

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento