JEWELS 2. New creative ways


Per il DESIGN de GIOIELLO, la cratività nel trovare nuove soluzioni non ha veramente confini. Un settore che gode di un fervore sconosciuto nei decenni precedenti. In tempi non sospetti, come questi di crisi globale, la ricerca creativa sul nuovo lusso (!) sta dando alla luce soluzioni innovative quanto inaspettate.
Nel precedente articolo JEWELS, NEW WAYS OF LUXURY abbiamo evidenziato il focus creativo nell'attenzione sui nuovi materiali: tessuti, metalli non preziosi, pezzi di riciclo e frammenti di giochi, ogni materiale è degno di far parte di un gioiello, spostando il valore dell'oggetto da reale a concettuale. Assorbita questa tendenza, si rivolge ora lo sguardo al gioiello più TRADIZIONALE, nei materiali e nella forma, DESTRUTTURANDOLO, e trovando nuove soluzioni per REINVENTARLO.


Si mescolano le carte, i materiali preziosi si abbinano ai più inpensati, e i gioielli dal taglio classico hanno un carattere più contemporaneo, rendendo questi preziosi non più prerogativa delle "MATRONE" ma dedicati a donne contemporanee, giovani e dinamiche. Il nuovo gioiello si porta con più disinvoltura, dando un tocco di carattere e ironia all'abbigliamento che completa, comunica uno STATUS CULTURALE più che sociale.


Le vene creative e le vie d'espressione sono molteplici e molto diverse. Abbiamo cercato di fare una selezione di proposte che possano rappresentare almeno in parte la varietà creativa che caratterizza il DESIGN DEL GIOIELLO contemporaneo.
POLAROID PHOTO FRAME RING è un progetto semplice e poetico, che dà la possibilità di avere un gioiello personalizzato e portare con se l'immagine che più ci emoziona. Un oggetto che veramente si può dire rispecchia la personalità di chi lo porta!
Realizzato da ROCK ‘N ROSE, brand inglese che realizza gioielli d'ispirazione vintage.



KYOKO HASHIMOTO propone un modo nuovo e originale di pensare il gioiello. Una serie variegata di pezzi in cui si accostano DIVERSI MATERIALI, come plastica, legno e metallo. Molto interessante la cllezione SHADOW OF LULA, dei ciondoli che contengono l'immagine di un insetto, a mo' di cornicetta.



UGO CACCIATORI, importante designer di gioielli, conosciuto per il suo mondo DARK - ROCK, realizza dei gioielli dal disegno innovativo, con una forte ispirazione classica che si può notare in alcuni pezzi. Interessante il suo uso della filigrana e la ripresa di alcuni stilemi "MARINI", che danno alle sue collezioni un appeal fortemente immaginifico.


MOLECULAR ADDICTIONS, di Aroha Silhouettes, é una collezione di ciondoli e orecchini che rappresentano le formule chimiche di sostanze che creano DIPENDENZA, come cioccolato, caffé, nicotina e le varie droghe.
Uno spostamento di senso che, con la freddezza di una formula chimica, ci racconta tutta la debolezza dell'essere umano!


NATALIA BRILLI propone una collezione completamente di PELLE. Materiale generalmente collegato a scarpe e borse diventa unico veicolo di questa interessante collezione. Si nota la qualità nella lavorazione del materiale, sempre in diverse finiture e colori,  attraverso cui la designer riesce ad ottenere qualsiasi forma. 



Q-POT è lo studio giapponese del designer TADAAKI WAKAMATSU. Propongono un tipo di gioiello dall'appeal ironico e divertente. Si tratta del GOLDEN BURGER SET. Un PANINO COMPONIBILE, le cui parti separate, in metallo dorato e colorato, si possono impilare e personalizzare a piacere. Disponibile nella versione a ciondolo e ad anello. 

LUISA BRUNI
Le collezioni di LUISA BRUNI sono ricche di poesia, con una forte ispirazione al mondo della natura. Bellissima la collezione PLINK, di anelli che sembrano contenere del liquido in movimento. 



YUNI KIM LANG è un'artista dal Michigan visionaria e particolare che realizza opere da INDOSSARE utilizzando diversi materiali, principallmente tessili, tra cui anche i CAPELLI, che ci aiutano a RIPENSARE totalmente il mondo del gioiello, e la maniera di portarlo.



ORIGAMI JEWELLERY, è una collezione creata da Claire Naa and Arnaud Soulignac, gioielli fatta di ciondoli e pendenti che riprendono le forme degli origami. Molti animali, come vuole la tradizione, e anche solidi geometrici, tutti simili ma in realtà diversi, come succede anche nelle versioni cartacee.


SHAVING PENCIL è un pendente disegnato dalla designer Victoria Mason. che riprende perfettamente la sinuosa "FETTUCCIA" di scarto delle matite temperate. L'effetto di decontestualizzazione dell'oggetto, e la sua riproposizione in un materiale inusitato, favoriscono l'effetto sorpresa e rendono quest'oggetto accattivante. L'oggetto era prodotto  da Oye Modern, che ora purtroppo ha chiuso...


BATUCADA, brand parigino, realizza dei gioielli in materiale ECO-FRIENDLY, una sorta di silicone morbido e flessibile, che si adatta bene alle curve del corpo e aderisce alla pelle, dando la sensazione di un tatuaggio in rilievo sulla pelle.



GROWING JEWELRY, è un progetto dello studio HAF, di Hafsteinn Juliusson, costituito da un PICCOLO VASO in diverse forme e dimensioni, contenente della vera ERBETTA, che CRESCE e necessita di cure, DA PORTARE AL COLLO o al DITO. Proposto sia per uomo che per donna, si ha ora la possibilità di avere il proprio angolo di verde sempre con se! 


ANGELO FIGUS, designer accurato e attento , crea una interessante collezione dove si accostano ai metalli, diversi materiali meno consoni nel mondo del gioiello, come il tessuto e la pelle, utilizzati al posto delle pietre preziose, creando dei bijoux destrutturati, dove si annidano forme geometriche dalla vaga ispirazione agli anni '80.


TOM BINNS realizza una sorprendente collezione di gioielli da una base classica, destruttulandola e stravolgendola, per un risultato sempre spiazzante. Scritte di plastica campeggiano su sontuosi, e super-classici collier, alla stessa stregua di una stampa su una t-shirt; un'incrostazione di spille da balia si intreccia con preziosi tennis, per un forte effetto ROCK-GLAMOUR. Grandi ragni si accostano a delicati fili di perle, e pietre di PLASTICA sono incastonate in collane importanti. Ogni pezzo una sorpresa, per una collezione ricca di idee ed energia.



Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento