THE BLAZER.


Il modo di vestire sempre più casual e informale ha subito negli ultimi anni un'inversione di tendenza nello stile dei capispalla che riprendono una forgia CLASSICA, e talvolta D'ANTAN. Paiono appena usciti dai guardaroba dei nostri genitori o nonni, per essere riutilizzati con un approccio anti-convenzionale, mascherandoli in abbinamenti azzardati ed estremi, in bilico tra formale e casual.
Il capo principe di questo MIX MATCH di abiti è senz'altro il BLAZER, la giacca classica, nata per l'uomo, ma ora portata da tutti, capo elegante che oggi assume un nuovo valore. Reinterpretato, modificato in chiave contemporanea, ridisegnato, destrutturato, protagonista in accostamenti azzardati, il BLAZER è presente in ogni collezione, in completo, spezzato, o in contrasto, da abbinare a piacere con tutto ciò che vogliamo.



Abbandonato il retaggio formale da lavoro o college, il nostro BLAZER assume toni più o meno destrutturati a seconda dell'occasione d'uso, è possibile utilizzarlo nelle situazioni e nei luoghi più disparati, e anche i giovani lo portano con disinvoltura: unisex, iperdecorato, traforato, stampato o ricamato... A due o più bottoni, con il bavero alto, o no, lucido, colorato o in un materiale inatteso, che scivola morbido sui fianchi o dalla forma avvitata, più lungo o corto, o quasi striminzito, il blazer è l' elemento mutabile e crossover dei nostri nuovi/vecchi guardaroba, che se ben utilizzato può dare uno slancio inaspettato al nostro abbigliamento.
Sotto il blazer non più solo una camicia, dalla t-shirt, alla canottiera, e abbinato a jeans, bermuda, e gonne casual. Perfetto in ogni stagione, usato come semi-paltò o come sotto giacca, l'assoluta DUTTILITÀ del capo rende libero e sempre diverso il gioco dell' interpretazione.

Ecco qui di seguito le più interessanti soluzioni blazer che abbiamo visto in passerella per le prossime stagioni :

DOLCE & GABBANA  - PRADA

ANDREA PAMPILIO - COMME DE GARCON

WALTER VAN BEIRENDONCK - RICHARD JAMES

DIESEL BLACK GOLD - DKNY

PAUL SMITH - FERRAGAMO

ALEXANDER MC QUEEN - ROBERTO CAVALLI

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento